Lo stampaggio a iniezione e soffiaggio è un processo multistadio con il quale vengono prodotti in grandi quantità, senza sprechi e con un'elevata qualità superficiale, principalmente corpi cavi senza giunzioni e a rotazione simmetrica, come ad esempio le bottiglie per bevande. Nella prima fase, le preforme simili a provette vengono stampate a iniezione, di solito già con la filettatura finita e precisamente formata per il tappo di chiusura. In una pressa a iniezione e soffiaggio classica, le preforme, ancora allo stato termoplastico, vengono poi trasferite direttamente alla stazione di soffiaggio e stirate con aria compressa fino ad ottenere il profilo definitivo del contenitore. In alternativa, le preforme piccole, che richiedono poca capacità di trasporto, possono essere gonfiate anche una volta giunte sulla riempitrice.

FKuR ha in portafoglio un PET parzialmente bio-based per lo stampaggio a iniezione e soffiaggio, caratterizzato da un'elevata trasparenza e che può essere lavorato e riciclato come il PET convenzionale.

Vi preghiamo di contattarci direttamente per saperne di più su questo prodotto. Il vostro referente è riportato nei Contatti.