Reti di bioplastica

Le reti e retine compostabili rappresentano una soluzione di imballaggio efficace per alimenti freschi come frutta e verdura.

Domande?

Siamo qui per aiutare.

Sales Team

+49 2154 9251-0

Protetti dalla natura – reti compostabili per frutta e verdura

Le reti vengono usate soprattutto per l’imballaggio di cibo e verdura freschi. I criteri di qualità richiesti delle materie plastiche utilizzate a questo scopo sono l’elevato allungamento a rottura, la grande resistenza e le buone proprietà di compressione e saldatura.
Anche le reti di plastica per alimenti ricavate dalle materie prime rinnovabili stanno diventando sempre più importanti. Che si tratti di cipolle, limoni, arance o patate, la frutta e la verdura fanno sempre una bella figura nelle reti in bioplastica.
Il cibo confezionato nelle reti, invece che nei sacchetti di plastica, “respira” meglio, si impedisce così la formazione di umidità nell’imballaggio e previene la germinazione prematura o addirittura la putrefazione del contenuto. Soprattutto per le grandi quantità o le vendite standardizzate, le reti hanno dei vantaggi anche rispetto agli alimenti non imballati, poiché rendono l’acquisto e il trasporto più facili e più veloci.
Le reti compostabili certificate presentano un ulteriore vantaggio per quanto riguarda lo smaltimento: gli alimenti che non sono più idonei alla vendita o al consumo possono essere smaltiti insieme all’imballaggio nei rifiuti organici (si invita a osservare le disposizioni locali).
Bio-Flex® F 2110 è particolarmente adatto alla produzione di reti e retine compostabili, poiché possiede un’elevata tenacità e una buona forza di ripristino. Con Bio-Flex® si possono produrre sia reti estruse che intrecciate caratterizzate da una sensazione morbida e naturale al tatto.
Grazie alle sue eccezionali proprietà meccaniche, le reti in Bio-Flex possono essere riempite con procedimento meccanico a macchina senza problemi. La buona resistenza della saldatura mantiene la promessa e resiste anche a carichi elevati di cibo inseriti con processo di riempimento verticale (adatto a VFFS).

Continuate a “tessere“ con le fibre bio-based e le reti da imballaggio

Per la produzione di fibre e reti o retine puramente bio-based, raccomandiamo il Green HDPE SHE 150 dal nostro assortimento I’m green™. Questo granulato HDPE bio-based è ottenuto dalla materia prima rinnovabile della canna da zucchero invece che dal petrolio. Possiede esattamente le stesse proprietà dell’HDPE fossile e può essere lavorato nel medesimo modo, così da risparmiare risorse limitate e ridurre anche efficacemente le emissioni di gas serra. Le reti in Green PE non sono compostabili, ma riciclabili al 100%. Pertanto, dovrebbero essere raccolte e riciclate attraverso i sistemi di raccolta differenziata.

Oltre alle classiche reti e retine per frutta e verdura, la bioplastica può essere utilizzata anche per le reti tubolari di protezione e in molti altri settori. I tubolari forniscono una protezione ottimale durante la produzione, la logistica interna e lo stoccaggio delle merci che contengono. Inoltre, le reti di tutti i tipi e colori possono essere utilizzate per confezionare giocattoli o articoli per la casa e come protezione degli alberi.

Altri esempi di prodotti