La natura come modello di riferimento: la nostra strategia per le materie plastiche

La natura dovrebbe rappresentare il modello di riferimento per tutti noi, perché ha sviluppato soluzioni di un’intelligenza difficilmente superabile. Tutto ciò che la natura crea è necessario, utilizzato e sfruttato – non ci sono rifiuti. Nel nostro mondo industrializzato, seguiamo questo ciclo chiuso solo in misura parziale. Al contrario, stiamo estraendo in un ristrettissimo arco di tempo risorse limitate che si sono formate sulla terra nel corso di milioni di anni, trovandoci così a dover affrontare un inquinamento ambientale crescente e, a medio termine, la carenza di risorse.

Il nostro contributo all’economia circolare

Le materie plastiche sono divenute imprescindibili nelle nostre vite e, pur se impiegate in modi differenti e utilizzate quotidianamente, attualmente non godono di buona reputazione. Sono fatte di materie prime fossili che si esauriranno e vengono spesso gettate via come imballaggio dopo il singolo uso. Se, tuttavia, il ciclo di vita dei nostri prodotti in plastica venisse modellato sul ciclo di vita della natura, allora conserveremmo le risorse e recupereremmo materiali preziosi da presunti rifiuti. Per chiudere questo cerchio è essenziale che le plastiche vengano prodotte da risorse rinnovabili, smaltite correttamente dopo l’uso, e restituite al ciclo delle materie prime attraverso il riciclaggio.

Per tale motivo, noi della FKuR sviluppiamo plastiche innovative che consentono sia di preservare le risorse, sia di ridurre l’impatto ambientale. Insieme ai nostri clienti elaboriamo soluzioni atte a progettare i prodotti di plastica in modo tale che soddisfino i requisiti della moderna economia circolare e siano adatti sia per il riciclaggio di materiali che per quello organico:

Le materie plastiche ottenute da materie prime rinnovabili possono essere raccolte insieme a materie plastiche a base di petrolio attraverso sistemi di riciclaggio consolidati. I materiali riciclati vengono ogni volta reintrodotti nel ciclo di riciclaggio dei materiali, fino a quando i prodotti che ne derivano dovranno essere finalmente reimpiegati a fini energetici. In questo modo, le plastiche bio-based possono essere utilizzate per generare energia che non produca ulteriore CO2 nociva – un ciclo chiuso di CO2, ispirandosi alla natura.

Le plastiche biodegradabili possono essere riciclate in modo organico. Ciò risulta efficace in particolare quando gli articoli di plastica vengono contaminati dagli alimenti. Grazie alla loro gestione semplice ed igienica, i sacchi e sacchetti compostabili assicurano che una minor quantità di rifiuti organici venga smaltita nell’indifferenziata. Così si aumenta la quantità di rifiuti organici raccolti in modo differenziato e, di conseguenza, la resa di prezioso compost, il quale serve a sua volta come fertilizzante, ad esempio per quelle colture di piante utili che si trovano all’inizio del ciclo.

Qui troverete il nostro comunicato stampa sul tema dell’economia circolare e della sostenibilità.

Per saperne di più sulla nostra storia.

La nostra missione e le linee guida ambientali.

Per conoscere meglio i nostri prodotti – cliccate qui.

Trovate la bioplastica giusta per le vostre applicazioni.