La termoformatura, nota anche come formatura sottovuoto o imbutitura, è un processo altamente economico per la produzione di milioni di prodotti, tra cui troviamo, oltre a vaschette e vassoi, blister e coperchi per bicchieri e bicchierini. In tutti i casi, prima vengono riscaldati o un film plastico piatto o una foglia plastica piatta, e poi vengono sottoposti ad aria compressa o a vuoto forzandoli in uno stampo facendoli aderire al profilo per prenderne la forma. Ne risultano pezzi stampati tridimensionali - principalmente destinati al settore dell'imballaggio, ma anche all'industria dei giocattoli, dei beni di consumo, dell'automobile ed a molti altri settori.

In linea di principio, tutti i materiali termoplastici sono adatti per l'imbutitura, così si ha a disposizione un materiale idoneo per ogni compito - dalle commodities alle plastiche ad alte prestazioni. In questo contesto FKuR soddisfa la domanda di gradi bio-based con miscele Bio-Flex® PLA, un PET parzialmente bio-based e un HDPE bio-based.