I termoplastici espansi contengono bolle che sono rimaste intatte durante la lavorazione (schiuma a celle chiuse) o che si sono legate tra loro (schiuma a celle aperte).
Un caso particolare di schiume a celle chiuse sono le schiume integrali, che di solito vengono prodotte mediante stampaggio ad iniezione. Hanno una pelle esterna densa, stabilizzante e, per esempio, anche verniciabile, con un numero e una dimensione crescente di bolle in profondità. Tutti i tipi sono leggeri, isolano termicamente e smorzano le vibrazioni sonore e meccaniche. I tipi a celle aperte possono anche assorbire liquidi e gas.

Le applicazioni principali includono l'industria calzaturiera, i giocattoli, la costruzione di veicoli, la logistica, l'aerospaziale, l'imballaggio e i materiali da costruzione.


La schiumatura in sé può avvenire chimicamente o fisicamente. Per la schiumatura chimica (a temperature di fusione fino a ca. 250°C), il granulato contiene additivi di agenti espandenti miscelati dal produttore o come masterbatch, che causano la formazione di bolle di anidride carbonica o di azoto durante la fusione. Tali granulati possono essere lavorati su macchine senza complessi sistemi aggiuntivi. Nella schiumatura fisica, adatta anche a temperature più elevate, durante l'estrusione o lo stampaggio a iniezione vengono iniettati nella massa fusa i corrispondenti agenti espandenti.

In linea di principio, alla schiumatura sono adatti un gran numero di termoplastici. FKuR soddisfa la domanda di tipi bio-based con i prodotti EVA del portafoglio I'm Green™.